• Codice fiscale: 96032740761
  • Codice meccanografico: PZIC85500B
  • Telefono: +39 0975 64106
  • Email: pzic85500b@istruzione.it
  • Pec: pzic85500b@pec.istruzione.it

Noi ... non stiamo con il bullo!!!

L’Istituto comprensivo “G. Racioppi” di Moliterno, che ha avviato all’interno della sua offerta formativa il “Progetto Legalità”, ha previsto nel percorso della sua realizzazione, un incontro con i ragazzi dell’istituto per discutere dell’importante fenomeno che li vede coinvolti in prima persona, quello del bullismo e del cyberbullismo. Tale progetto è inoltre fortemente sostenuto e condiviso dall’amministrazione comunale proprio grazie a quella volontà di formare un “buon cittadino”, una persona che stia bene con sé e con gli altri, responsabile, partecipe alla vita sociale e solidale, che conosca le problematiche ed i pericoli del mondo che la circonda per imparare a prevenirli o tentare di risolverli. La formazione insomma di una coscienza della sicurezza, della tutela del territorio, dell’appartenenza ad una determinata realtà locale e della salvaguardia dell’ambiente.

L’incontro si è tenuto nella mattina del giorno 8 marzo c.a. presso il teatro “Pino” di Moliterno e ha visto la partecipazione dell’avvocato Giuditta Lamorte, presidente del CO.RE.COM Basilicata e da tempo fortemente impegnata a portare soprattutto nelle scuole la sua profonda conoscenza in merito a tale tematica; la presenza di una psicologa,  che ha esaminato gli aspetti legati anche a ciò che tale fenomeno scaturisce e imprime non solo di chi è vittima ma anche in colui che provoca tale fenomeno. Infine, la presenza dell’ispettore postale, il dott. Filippo Squicciarrini, per discutere di tale tematica visto la prevenzione che l’arma pone sul problema della sicurezza in Rete e l’uso responsabile delle nuove tecnologie con progetti rivolti alle Scuole Medie Inferiori e Superiori italiane che intende fornire agli studenti, alle loro famiglie e agli insegnanti, i principali strumenti conoscitivi e didattici per garantire una navigazione in Internet consapevole e sicura.

Insomma, parlare di un fenomeno come il bullismo e del cyberbullismo non è facile, ma abbiamo il dovere di farlo anche perché la scuola come agenzia educativa è interessata a riconoscerlo, prevenirlo e combatterlo.

Puoi vedere il video al link: https://youtu.be/wkDodiEO6TM